ASP premiata per la sicurezza sul lavoro

ASP premiata per la sicurezza sul lavoro

31 ottobre 2018 Redazione 0

La Commissione esaminatrice del Concorso “Inform@zione 2018” – la Rassegna/Concorso nazionale dei prodotti per l’informazione e la formazione alla salute e sicurezza sul lavoro, promossa dall’INAIL e dall’Assessorato per la Salute della Regione Emilia Romagna giunta all’XI edizione – ha assegnato il primo premio assoluto al “Quaderno Operativo per la formazione dei docenti-formatori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro” dell’Asp di Catania.

Il testo, curato dal Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria catanese, per il tramite dell’Area Tutela della Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro, si propone come un manuale didattico destinato ai docenti-formatori delle scuole secondarie di secondo grado nella progettazione dei percorsi didattici per le classi e gli studenti, offrendo loro spunti di ricerca alternativi e accattivanti che stimolano il dibattito docenti-alunni su aspetti specifici della sicurezza sul lavoro.

Il premio è stato ritirato dall’ing. Antonio Leonardi, direttore del Dipartimento di Prevenzione e responsabile scientifico del Progetto, e dagli ingegneri Elisabetta Gerbino e Valeria Vecchio, dell’Area Tutela della Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro, autori del Quaderno Operativo.

«Ringrazio la Giuria del concorso per l’importante riconoscimento che gratifica per il lavoro svolto – afferma il dr. Giuseppe Giammanco, commissario straordinario dell’Asp di Catania -. Mi congratulo con i curatori del “Quaderno operativo” per il prestigioso risultato raggiunto che traduce non solo competenza e piena adesione agli obiettivi dei Piani di prevenzione nazionale e regionale, ma anche passione e dedizione per la realizzazione del manuale. Il loro lavoro è dedicato interamente ai giovani, ovvero ai lavoratori di domani, affinché il valore della sicurezza e della tutela della salute nel mondo del lavoro sia un constante punto di riferimento».

«Il Quaderno Operativo – afferma l’ing. Leonardi – rappresenta un esempio innovativo, in ambito nazionale, per le metodologie didattiche e le tecnologie utilizzate, che fonde, in un solo approccio, la mission della prevenzione, propria dell’ASP e la mission educativa della Scuola, e sottolinea che bisogna diffondere la cultura della sicurezza a partire dai banchi di scuola, sperimentando nuove forma di didattica alternativa che possano migliorare le conoscenze e le competenze degli studenti, necessarie per il loro inserimento nel mondo del lavoro».

La cerimonia di premiazione ha avuto luogo nel corso del Workshop dal titolo “20 anni di Inform@zione: esperienze, prodotti e premi nell’evoluzione della salute e sicurezza sul lavoro”, che si è svolto a Bologna, nell’ambito della Manifestazione nazionale “Ambiente Lavoro” lo scorso 18 ottobre.

I prodotti in concorso sono stati valutati secondo 4 criteri: rilevanza e originalità del tema; qualità tecnica; efficacia della comunicazione e dell’azione formativa; validità del progetto, con particolare riferimento alla fase di valutazione dell’efficacia.

 

Presentato a Catania lo scorso 14 settembre, il Quaderno Operativo è stato realizzato a conclusione di un progetto di promozione  e di diffusione della cultura della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, dal titolo “Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro: il contesto scolastico e l’alternanza scuola lavoro”, attuato in una rete di scuole secondarie di secondo grado promossa dal Liceo Scientifico Statale “Galileo Galilei” di Catania sotto la guida del dirigente Scolastico, prof.ssa Gabriella Chisari.

«Questo importante riconoscimento – afferma la prof.ssa Chisari – ci fa comprendere quanto sia importante formare alla sicurezza e alla salute nei luoghi di lavoro per la crescita formativa dei nostri studenti».

«Il Quaderno, realizzato in formato digitale scaricabile dal sito www.aspct.it a – spiegano gli ingegneri Elisa Gerbino e Valeria Vecchio – si caratterizza per numerosi aspetti innovativi di comunicazione e formazione: “leggi, guarda, ascolta, scrivi”».

È strutturato in 4 capitoli, ognuno dei quali è suddiviso in due sessioni contenenti materiali didattici e materiali operativi, rappresentati da specifiche icone grafiche che ne indicano le modalità di utilizzo.

Sono inoltre proposti:

  • dei video, alcuni dalla serie NAPO, che illustrano personaggi del mondo del lavoro ed affrontano problemi legati alla sicurezza, e altri che trattano testimonianze di fatti realmente accaduti ed appositamente scelti per la drammaticità degli eventi;
  • dei brani “interpretati”, presenti in letteratura, ed articoli di giornali che illustrano e denunciano la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro.
Autore
Foto del profilo di Redazione

Redazione

Your email address will not be published. Required fields are marked *