Prende vita al Cutelli il Progetto “Il cuore di Raffaele”

Prende vita al Cutelli il Progetto “Il cuore di Raffaele”

6 Maggio 2019 Redazione 0

Venticinque studenti del liceo classico Mario Cutelli sono i primi nuovi “volontari” insigniti stamani  al Cutelli, alla presenza del sindaco Salvo Pogliese, del brevetto di primo soccorso Blsd  (basic life support and defibrillation) nell’ambito del progetto “Il Cuore di Raffaele”. L’iniziativa è stata promossa dalla presidente della Commissione consiliare Sanità, Sara Pettinato, e dalla preside Elisa Colella nel ricordo del giovane recentemente scomparso per un arresto cardiaco sopraggiunto sui banchi di scuola (il liceo Principe Umberto).  L’obiettivo  è quello di creare una rete di formazione sul primo soccorso, con l’utilizzo del defribrillatore,  in tutti gli istituti scolastici così da favorire l’immediato intervento in casi di emergenza sanitaria, come l’arresto cardiaco, per i quali l’azione nei primi minuti è decisiva ai fini della sopravvivenza.  Erano presenti nell’aula magna del Cutelli anche il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Castiglione, l’assessore comunale allo Sport Sergio Parisi, il questore Alberto Francini, il responsabile tecnico della Fraternità Misericordia Massimiliano Sgarlata, che con il suo staff ha curato il corso, la responsabile del 118 Isabella Bartoli, Antonio e Roberta Barresi, padre e sorella di Raffaele, il professore La Rosa del Principe Umberto che era in aula nel tragico giorno in cui Raffaele perse la vita.
Il corso Blsd comprende manovre salvavita quali la rianimazione cardiopolmonare, la defibrillazione precoce, la disostruzione delle vie aeree nel paziente adulto e pediatrico, il primo soccorso al traumatizzato.
Il sindaco ha consegnato il primo attestato ai nuovi soccorritori, ringraziando quanti hanno profuso impegno e passione in un’iniziativa dalla grande valenza umana, sociale e didattica. La dottoressa Pettinato e la preside Colella hanno sottolineato il forte interesse che il corso ha suscitato tra i ragazzi tanto da raccogliere moltissime richieste per l’avvio di ulteriori moduli. Le attività sono state messe a punto anche con la collaborazione dei docenti della commissione “Star bene a scuola” del Cutelli e dell’ufficio scolastico regionale di Catania.
Dopo il Cutelli, il progetto proseguirà nel liceo Emilio Greco. La preside Colella ha consegnato al collega Antonio Massimino il cuore-salvadanaio simbolo dell’iniziativa,  aperto alle donazioni e all’autofinanziamento. Raggiunti i mille euro il cuore passerà ad un’altra scuola nell’ambito di una virtuosa staffetta di beneficenza.

Autore
Foto del profilo di Redazione

Redazione

Your email address will not be published. Required fields are marked *