Lanza: “Pronto il progetto dell’ASP per le reti oncologiche”

Lanza: “Pronto il progetto dell’ASP per le reti oncologiche”

28 Gennaio 2019 di: Nuccio Sciacca 0

I principali interventi programmati dall’ASP nel 2019 in campo oncologico sono stati anticipati oggi dal manager dell’Azienda territoriale etnea, Maurizio Lanza che ha aperto i lavori del Corso di aggiornamento “Carcinoma mammario, dalla prevenzione alla cura”che si è svolto nell’aula congressi Idipharma di Aci Bonaccorsi. “Realizzeremo il progetto delle reti oncologiche, già finanziato con fondi PSN, che prevede la creazione di un centro di orientamento per i singoli utenti e la completa presa in carico dalla diagnosi alla terapia – ha detto Lanza – potenzieremo i percorsi formativi per radiologi, tecnici di radiologia e medici di famiglia (con i quali sarà migliorata e qualificata la collaborazione), doteremo tutti gli ambulatori di mammografi digitali e avvieremo una campagna di sensibilizzazione efficace che possa raggiungere tutte le donne sia attraverso i tradizionali mezzi di informazione (old media) sia mediante innovative tecniche di comunicazione (new media)”. Lanza aveva prima analizzato il contesto che riguarda il carcinoma della mammella, la neoplasia maligna più frequente nelle donne (un tumore su quattro) che è responsabile di oltre il 14% delle morti per cancro nel sesso femminile. “E se oggi – ha aggiunto – assistiamo ad un importante aumento della sopravvivenza, questo è certamente dovuto a diverse variabili tra cui spiccano la diagnosi precoce, legata agli screening, ed il miglioramento delle terapie”. Ma, pur se la tendenza è in miglioramento rispetto al passato, Lanza ha proiettato dei dati che evidenziano come a fronte di una sopravvivenza che raggiunge l’88% al Centro Nord, al Sud e nelle isole ci si ferma all’85%.  “Lo screening di popolazione deve seguire le linee guida ministeriali ed essere valutato sistematicamente da organismi regionali e nazionali” ha sottolineato Lanza precisando che “la popolazione target etnea annuale per i tre screening oncologici è di 330.727 persone così suddivise: 149.770 per il tumore del colon retto, 105-803 per il tumore della cervice uterina e 75.154 per il carcinoma mammario”. Dal 2013 al 2017 l’adesione ai programmi di screening mammografico è stata a Catania e provincia maggiore rispetto alla media siciliana con un picco di quasi 23 mila esami effettuati nel 2017 ed oltre sessanta tumori diagnosticati in un solo anno. Stressando ancora il ruolo della prevenzione Lanza ha concluso ricordando il ruolo fondamentale dei 36 consultori che operano nell’ASP (4.300 prestazioni senologiche) che hanno effettuato 128 corsi di educazione all’affettività ed oltre 100 corsi di preparazione al parto.

Autore
Foto del profilo di Nuccio Sciacca

Nuccio Sciacca

Responsabile sezione News


Email: nucciosciacca@cataniamedica.it

Your email address will not be published. Required fields are marked *