Firmano la stabilizzazione davanti a Musumeci e Razza

Firmano la stabilizzazione davanti a Musumeci e Razza

16 Lug 2018 Redazione 0

Con la firma dei contratti a tempo indeterminato, sono stati stabilizzati oggi, all’Asp di Catania, 54 dirigenti medici, 6 dirigenti farmacisti e 30 risorse del comparto. Per l’occasione il presidente della Regione siciliana, on. Nello Musumeci, e l’assessore regionale alla Salute, avv. Ruggero Razza, hanno rivolto il loro saluto e i loro auguri al personale stabilizzato. «Con la stabilizzazione arriva per voi il tempo per potere progettare con più serenità il vostro futuro  – ha detto il presidente della Regione, rivolgendosi ai presenti -. Il territorio ha bisogno di voi, della vostra abilità, della vostra professionalità e della vostra caratura umana. Lavorate per una sanità diversa, perché la sanità è la trincea della sofferenza umana». La procedura di stabilizzazione, avviata all’Asp di Catania il 16 marzo con delibera n. 1018, ha riguardato il personale in possesso dei requisiti previsti dai commi 1 e 2 dell’art. 20 del Dlgs 75/2017. «La Sicilia è la prima regione del meridione d’Italia ad avere avviato le procedure di stabilizzazione – ha affermato l’assessore Razza – . Siamo contenti perché avvertiamo di aver fatto semplicemente il nostro dovere. Dopo l’approvazione della nuova rete ospedaliera apriremo la stagione della mobilità e dei concorsi. L’obiettivo che abbiamo non è di realizzare una programmazione sanitaria sulla carta, ma  di mettere tutte le strutture sanitarie nella disponibilità di avere l’organico pieno, con personale adeguato e con le giuste garanzie. Il mio auspicio è di poter vedere il nostro sistema sanitario giovarsi sempre di giornate come quella di oggi». Oggi la stabilizzazione è arrivata per il personale precario individuato dal comma 1 del “decreto Madia”. Si tratta, per la dirigenza, di dirigenti medici di anestesia e rianimazione (9), cardiologia (3), chirurgia generale (1), ostetricia e ginecologia (7), medicina e chirurgia d’accettazione e urgenza (2), medicina interna (7), medicina trasfusionale (1), nefrologia (2), neurologia (3), oncologia (1), ortopedia e traumatologia (1), patologia clinica (1), pediatria (4), psichiatria (7), radiodiagnostica (4), urologia (1), farmacia (6); per il comparto, di infermieri (4), ostetriche (5), tecnici di radiologia medica (4), logopedisti (1), fisioterapisti (1), tecnici della riabilitazione psichiatrica e psicosociale (1), tecnici della prevenzione dell’ambiente e dei luoghi di lavoro (6), operatori socio-sanitari (8).  A questi potrebbero aggiungersi altri 12 posti di dirigenti medici di varie discipline, per i quali si attendono i necessari riscontri autorizzativi da parte dell’Assessorato regionale alla Salute, e 3 posti di dirigente biologo, disciplina di patrologia clinica, il cui relativo avviso è già stato pubblicato sulla GURS, serie concorsi, n. 9 del 29 giugno 2018, e entro fine mese sarà pubblicato sulla GURI, serie concorsi.

 

Stabilizzazioni comma 2 e Mobilità

Costituite, inoltre, le Commissioni sia per l’espletamento delle procedure di stabilizzazione  per il personale precario in possesso dei requisiti indicati dal comma 2, del citato decreto; sia per l’espletamento delle procedure di mobilità volontaria.

Le selezioni per le stabilizzazioni, secondo le previsioni del comma 2, riguardano 4 posti di dirigente medico di varie discipline; 5 psicologi; 5 collaboratori professionali sanitari (vari profili); 1 assistente sociale; 3 dirigenti ingegneri;

Le procedura di mobilità volontaria attivata, per titoli e colloquio, tra enti del Comparto sanità, con priorità alla mobilità regionale, è finalizzata invece alla copertura di 51 posti di dirigente medico (27 Medicina e chirurgia d’accettazione e urgenza – MCAU; 14 Anestesia e rianimazione, 10 Radiodiagnostica); 27 posti di tecnico della prevenzione negli ambienti e nei luoghi di lavoro; e 115 posti di Operatore socio sanitario (OSS). Per quest’ultima figura sono in coro di svolgimento i colloqui previsti dal relativo bando.

 

Concorsi per 80 dirigenti medici in Guri entro la fine del mese

Sul fronte concorsi, sulla GURS, serie concorsi, n. 9 del 29 giugno 2018, sono stati pubblicati i bandi per la copertura a tempo pieno e indeterminato di:

  • 49 posti di dirigente medico di Medicina e chirurgia d’accettazione e urgenza – MCAU;
  • 20 posti di dirigente medico di Anestesia e rianimazione;
  • 11 posti di dirigente medico di Radiodiagnostica.

Entro la fine del mese di luglio il bando sarà pubblicato sulla GURI, serie concorsi. Da quella data decorreranno i termini per la presentazione delle istanze di partecipazione.

Autore
Foto del profilo di Redazione

Redazione

Your email address will not be published. Required fields are marked *