Ecco l’importanza della condivisione di tutte le scelte con il medico di famiglia…

Ecco l’importanza della condivisione di tutte le scelte con il medico di famiglia…

18 Ottobre 2016 Nino Rizzo 0

Quello che accade oggi a Catania, se le accuse verranno confermate, è davvero increscioso. Condivido la riflessione del nostro Presidente che è intransigente sulla assoluta necessità da parte del medico di non utilizzare a favore di altri, e meno che mai a suo vantaggio, lo stato di sudditanza psicologica che dalla sua condizione inevitabilmente deriva. Ma voglio aggiungere una considerazione che ritengo non meno importante: il ruolo del medico di famiglia. Quante volte ne abbiamo parlato sottolineandone il contatto diretto col cittadino e l’alto indice di gradimento da parte dei pazienti. In situazioni simili io penso ad un altro ruolo che vicende come quelle che raccontiamo anche nel nostro sito e che oggi riempiono le cronache giudiziarie, dovremmo avere: una interfaccia territorio-ospedale che tuteli specialista, paziente e, non spesso fortunatamente, la legalità. Se il medico di famiglia, infatti, vigilasse ancor di più, per esempio, su dove viene indirizzato il paziente che ha bisogno di terapie ed esami dopo una visita specialistica forse certe “tentazioni” verrebbero tenute lontane. So benissimo che tutti i nostri colleghi si guardano bene dal farsi irretire in ingranaggi truffaldini come quelli scoperti oggi dalla Guardia di Finanza che devono comunque passare al vaglio della magistratura prima che si possano emettere sentenze sia in Tribunale che popolari, Ritengo però che la condivisione più ampia possibile tra colleghi di scelte ed indirizzi diagnostici o terapeutici, sia a maggior ragione da preferire anche per tutelare la nostra onestà e professionalità. Perché nessuno mai possa metterla solo in discussione. 

Autore
Foto del profilo di Nino Rizzo

Nino Rizzo

Your email address will not be published. Required fields are marked *