Buscema sui vaccini “La politica lasci spazio alla salute pubblica e alle evidenze scientifiche”

Buscema sui vaccini “La politica lasci spazio alla salute pubblica e alle evidenze scientifiche”

6 agosto 2018 Redazione 0

Il Presidente dell’Ordine dei medici di Catania, Massimo Buscema, condivide l’apprezzamento del suo collega di Palermo, Toti Amato che ha detto “Bene ha fatto il senatore del M5s e direttore sanitario dell’ospedale Civico di Palermo Giorgio Trizzino a dissociarsi dal Decreto Milleproroghe che fa slittare di un anno l’obbligo vaccinale per l’iscrizione alla scuola dell’infanzia e ai nidi”. “Avrei fatto lo stesso con un mio iscritto perchè ci sono momenti in cui la politica deve farsi da parte e lasciare spazio alla salute pubblica che si basa sulle evidenze scientifiche – spiega Buscema –  e i vaccini sono un passo importante del progresso della medicina, che oggi si continua a volere rimettere in discussione in nome di una libertà di scelta indiscriminata”. “Anche l’Ordine di Catania come quello di Palermo ricorda ai propri iscritti che le scelte che riguardano la salute non possono avere colore politico –sottolinea ancora Buscema – la contrazione del numero dei vaccinati in età pediatrica è un fenomeno preoccupante che ha richiamato più volte l’attenzione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dell’Istituto Superiore di Sanità perché, come dimostrato dalla ricerca, esiste un legame tra il calo della somministrazione vaccinale e l’aumento di alcune malattie infettive che erano ormai solo un lontano ricordo”. “Ascoltare il paziente non deve significare negare scienza e deontologia – ricorda il Presidente dell’Ordine etneo – semmai armonizzare il rispetto dei principi della medicina e dei suoi professionisti con le scelte delle istituzioni e dei cittadini, senza dimenticare che dall’introduzione in campo medico, i vaccini hanno salvato milioni di vite e contribuito a far scomparire malattie mortali. E che non vaccinare significa andare incontro ad una serie di rischi importanti legati alla salute del bambino, dell’adulto e di chi vi sta accanto”. E se da una parte Buscema elogia il comportamento del deputato e medico Trizzino dall’altra lancia “un appello al Parlamento, perché, nelle sue decisioni, rispetti sempre la scienza e metta il Ministro della Salute, Giulia Grillo, medico, nelle migliori condizioni per lavorare.” “Esprimiamo come medici la nostra piena fiducia nel Ministro e le assicuriamo il nostro sostegno, sapendo che potrà contare anche su tutti gli organismi tecnico-scientifici a sua disposizione per garantire le coperture vaccinali senza compromettere o ledere alcun diritto” conclude Buscema non dimenticando che “l’articolo 32 della nostra Costituzione tutela la Salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettivitá e al Ministro il compito di attuare tale tutela, attraverso politiche sanitarie che si fondino sulle migliori evidenze scientifiche a nostra disposizione”.

 

Autore
Foto del profilo di Redazione

Redazione

Your email address will not be published. Required fields are marked *