Radiologia clinica ed interventistica, meeting al “Garibaldi”

Radiologia clinica ed interventistica, meeting al “Garibaldi”

12 Dicembre 2018 Redazione 0

“Integriamo le conoscenze: quello che il clinico può chiedere, quello che il radiologo deve sapere” è il titolo delle due giornate di studio, organizzate dall’unità operativa di Diagnostica per immagini dell’Arnas Garibaldi, diretta dal dott. Antonio Scavone, e dedicate alle ultime novità in campo di radiologia clinica e interventistica. L’evento, patrocinato dalla Sociètà Italiana di Radiologia Medica e dell’Associazione Italiana di Neuroradiologia, comincerà alle ore 14.30 di giovedì 13 dicembre presso la Sala Dusmet del Presidio Ospedaliero Garibaldi-Centro e proseguirà per l’intera giornata di venerdì. Nel corso delle due giornate, verranno illustrate le più recenti procedure di Radiologia Interventistica in ambito neuroradiologico, muscolo-scheletrico, vascolare ed extravascolare. Per ogni settore interventistico è prevista un’introduzione speciale, con una lettura magistrale affidata ad alcuni tra i più importanti esponenti nazionali della disciplina come: il Prof. Carlo Faletti, già presidente nazionale SIRM e autorità internazionale riconosciuta in ambito di radiologia muscolo scheletrica, che illustrerà lo stato dell’arte nel settore; il Prof. Dorico Righi, che spiegherà gli attuali progressi in interventistica epatobiliare; il Prof. Marcello Longo, che farà il punto sulla interventistica neuroradiologica e sulla rete regionale, descrivendo i “ tempi dell’ictus ed i criteri di selezione dei pazienti”. Saranno inoltre esposte nei particolari le numerose procedure e casistiche del settore, selezionate dettagliatamente proprio dal dott. Antonio Scavone e dal dott. Gianluca Galvano, responsabile scientifico dell’evento. Tra gli argomenti trattati nella prima giornata risaltano: la diagnostica della patologia del rachide nonché i trattamenti delle discopatie e della sindrome delle faccette articolari; la diagnostica dell’ictus emorragico e degli aneurismi cerebrali con il connesso trattamento endovascolare;  la selezione clinica dei pazienti con ictus ischemico acuto nonché il relativo trattamento trombolitico ed endovascolare. Nel corso della seconda giornata, invece, verranno affrontati argomenti di interventistica vascolare periferica, epatobiliare, muscolo-scheletrica e oncologica, quali la diagnostica AngioTC con la relativa pianificazione dei trattamenti endovascolari, la diagnostica e il trattamento del varicocele, i trattamenti loco-regionali in ambito oncologico, l’interventistica epatobiliare con le concernenti   procedure nonché le biopsie e i drenaggi pecutanei.

Autore
Foto del profilo di Redazione

Redazione

Your email address will not be published. Required fields are marked *