Presentato il Progetto del Garibaldi “La scuola della nascita”

Presentato il Progetto del Garibaldi “La scuola della nascita”

22 Marzo 2019 Redazione 0

Con una cerimonia ricca di invitati, tra amministratori, forze dell’ordine e operatori sanitari, è stato presentato stamattina presso l’aula di endocrinologia dell’ospedale Garibaldi di Nesima il progetto “Scuola della Nascita”, concepito dalla collaborazione tra l’Arnas Garibaldi e l’evento “Corri Catania 2019”. Grazie alla sensibilità degli organizzatori, l’intero ricavato derivante dalla vendita delle magliette e dei pettorali della corsa di quest’anno sarà, infatti, destinato all’allestimento di un’area polifunzionale per la preparazione al parto delle future mamme e per la gestione dei neonati presso il Dipartimento Materno-Infantile diretto dal dott. Giuseppe Ettore. “La Scuola della Nascita – ha detto il dott. Ettore nella sua introduzione – scaturisce dall’ideale agorà dove le coppie che s’incontrano danno inizio a una sorta di intesa destinata , fin dai primi istanti del concepimento, ad una gestazione che risponda alle attese e alle aspettative dei due partners”. Aprendo la cerimonia, il direttore generale dell’Arnas Garibaldi ha sottolineato l’importanza del connubio con una manifestazione tanto importante e popolare come ‘Corri Catania’. “Siamo davvero onorati – ha detto De Nicola – che gli organizzatori di questo straordinario appuntamento annuale abbiano scelto la nostra azienda come punto di riferimento per la loro attività di solidarietà. Tutto ciò sottolinea ancora una volta quanto il Garibaldi sia centrale nella vita dei catanesi”. Il rapporto tra l’Arnas Garibaldi e la città di Catania è ricordato ampiamente anche nelle parole del Sindaco di Catania, Salvo Pogliese. “Il Garibaldi è un vero e proprio riferimento istituzionale del territorio e la sua crescita non può che arricchire ulteriormente l’intera comunità. Per questi motivi, il progetto per la Scuola della nascita è da considerare come il progetto dell’intera città. Sulla stessa lunghezza d’onda l’intervento del Magnifico Rettore di Catania, Francesco Basile, per il quale questo tipo di cooperazioni non possono che far bene alla città. “Stiamo attraversando un momento in cui le istituzioni devono impegnarsi a collaborare, puntando a valorizzare per quanto possibile i valori della famiglia e della cultura. E la Scuola della nascita va certamente in questa direzione”. Nel suo intervento, l’assessore alla famiglia della Regione Siciliana, Antonio Scavone, ha ricordato tra l’altro la sua vicinanza all’Arnas Garibaldi, azienda per la quale dirige da quasi vent’anni l’unità operativa di Radiologia del presidio di Piazza S. Maria di Gesù. “Al Garibaldi gioco in casa e mi viene facile considerare Giuseppe Ettore l’esempio concreto di come si possa fare buona sanità con grande attenzione sociale”. A conclusione dell’evento, l’Assessore Regionale alla salute, Ruggero Razza, ha dato appuntamento a tutti il 12 maggio in maglietta e scarpe da corsa. “Saremo tutti in prima fila alla partenza – ha chiosato il titolare della sanità siciliana – anche se non posso garantire che al traguardo ci saremo tutti. In ogni caso, sarà comunque una grande vittoria: della solidarietà, dello sport e di un modo di fare sanità che ci appartiene da vicino. Per questo non posso che ringraziare gli organizzatori di Corri Catania e l’Arnas Garibaldi. In coda alla manifestazione, Elena Cambiaghi, Responsabile organizzativa di Corri Catania, non ha nascosto la sua soddisfazione. “Già in passato – ha dichiarato – abbiamo già legato la nostra immagine a quella dell’azienda ospedaliera Garibaldi, ottenendo grandi soddisfazioni. Sono sicura che anche quest’anno sarà cosi e che il numero di partecipanti aumenterà ulteriormente”. Tra gli intervenuti il Presidente dell’Ordine dei medici, prof Diego Piazza e gli assessori comunali Barbara Mirabella, Giuseppe Arcidiacono e Sergio Parisi, il direttore generale dell’Asp di Catania Maurizio Lanza, il Presidente di Corri Catania, Giovanni Nania e l’olimpionica di ginnastica artistica Maria Cocuzza.

 

 

 

 

Autore
Foto del profilo di Redazione

Redazione

Your email address will not be published. Required fields are marked *