Inaugurato l’Edificio 7 del Policlinico con Laboratorio e Trasfusionale

Inaugurato l’Edificio 7 del Policlinico con Laboratorio e Trasfusionale

31 Ottobre 2017 Redazione 0

Il 27 Ottobre sono stati presentati i nuovi locali dell’edificio 7, relativi al Servizio trasfusionale, al Centro prelievi e al Laboratorio Analisi: un ulteriore tassello dell’impianto sanitario che da qualche anno si va componendo al Policlinico-Vittorio Emanuele ha trovato collocazione nella sua sede definitiva. A fare gli onori di casa il Direttore del Laboratorio Analisi Guido Scalia e il Direttore del Centro Trasfusionale Sebastiano Costanzo. Alla presentazione dei locali erano presenti oltre alla Direzione Aziendale con il Direttore Generale Salvatore Cantaro, il Direttore Amministrativo Giampiero Bonaccorsi e il Direttore Sanitario Antonio Lazzara, il Prof. Giuseppe Sessa, Presidente della Scuola “Facoltà di Medicina”, che ha portato anche i saluti del Magnifico Rettore, numerosi dirigenti e personale del ruolo sanitario e amministrativo dell’Azienda, anche non più in Servizio, nonché i rappresentanti di alcune associazioni di volontariato che operano all’interno. Il Padiglione 7 ospita alcuni servizi strategici di capitale importanza nell’ambito dell’attività sanitaria dell’Azienda e a breve sarà completato dall’attivazione del Pronto Soccorso. Il moderno padiglione è collocato in posizione ottimale per l’utenza in quanto adiacente ai parcheggi, alla cassa ticket ed è fornito di ampie e confortevoli sale di attesa oltre ad essere assolutamente privo di barriere architettoniche. Nei nuovi locali trova spazio il cosiddetto Corelab presso il quale è attualmente istallato il Centro Unico di Accettazione per tutti i campioni clinici che affluiscono al Laboratorio Analisi dallo stesso presìdio, ma anche per quelli provenienti da altri ospedali e da altri centri della nostra e di altre province. La poliedrica strutturazione del laboratorio che, oltre al Corelab, prevede le sezioni di Microbiologia Clinica, di Genetica e di Malattie Metaboliche, è alla base della potenzialità diagnostica che, grazie alla presenza di personale altamente qualificato in ciascun settore, viene messa al servizio del territorio e delle altre Aziende Sanitarie pubbliche e private che regolarmente richiedono indagini di alta specialità. Altro ruolo importante del Corelab è quello di supportare il Pronto Soccorso, che ad esso è collegato da un sistema di “posta pneumatica” che consentirà l’immediato afflusso dei campioni clinici dai locali di prelievo delle urgenze, in modo da ridurre i tempi di invio e, conseguentemente, di risposta nelle emergenze. Inoltre, altro punto di forza della nuova allocazione è rappresentato dalla presenza accanto al Corelab del nuovo Centro Prelievi, estremamente funzionale sia per struttura, tre sale prelievo e ampio front-office di accettazione e consegna referti, sia per la posizione che lo rende facilmente fruibile all’utenza esterna. Questo riveste un’importanza fondamentale se si pensa che il laboratorio analisi del Policlinico presenta un catalogo di indagini di laboratorio tra i più ampi in Italia meridionale e rappresenta in molti settori un punto di riferimento regionale nell’ambito della medicina di laboratorio. Il Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, sempre allocato all’interno del padiglione 7  è una delle più grandi realtà Regionali nel suo genere. La sua principale mission è offrire il supporto trasfusionale ai presìdi ospedalieri dell’Azienda ed alle strutture sanitarie individuate dal Decreto Assessoriale sugli ambiti territoriali, e cioè i presìdi Ospedalieri di Acireale e Giarre dell’ASP 3 e 13, Strutture Sanitarie Private convenzionate e distribuisce, annualmente, oltre 24.000 emocoponenti tra emazie, plasma e piastrine. Il SIMT dispone di una unità di raccolta sangue specializzata nella raccolta di sangue intero e di emocomponenti in aferesi che raccoglie oltre 8000 emocomponenti/anno. E’, inoltre, uno dei quattro servizi regionali individuati dall’Assessorato quale sede di Centro di Qualificazione Biologica (CQB) per la validazione delle donazioni di sangue e come tale provvede all’esecuzione degli esami di screening e di validazione sui donatori afferenti alle province di Catania, Messina, Enna e, parzialmente, Siracusa. Nel 2016 sono stati validati gli esami di circa 80.000 donatori, corrispondenti a circa 1.500.000 di test. E’ già stato individuato come centro di lavorazione centralizzata delle unità di sangue afferenti allo stesso ambito territoriale, che comporterà la separazione in emocomponenti e la loro successiva distribuzione di circa 50.000 unità di sangue intero/anno. E’ inoltre un punto di riferimento regionale per i seguenti ambiti: Indagini di Immunoematologia, di primo e di secondo livello; aferesi terapeutica, con oltre 1500 procedure eseguite annualmente tra plasmaexchange, eritroaferesi ed eritroexchange, leucoaferesi e piastrinoaferesi per pazienti provenienti dall’intero bacino centro orientale della regione, ne presta servizio h 24/ 7 giorni su 7 per il trattamento in emergenza della porpora trombotica trombocitopenica e la crisi falcemica della drepanocitosi; è infine uno dei soli due servizi trasfusionali regionali ad eseguire procedure di foto aferesi terapeutica e la raccolta di cellule staminali periferiche. La realizzazione dei nuovi locali assegnati al Centro Trasfusionale, al Centro Prelievi e al Laboratorio Analisi, inseriti nel contesto di un Policlinico Universitario che coniuga l’attività assistenziale all’avanzamento scientifico e, quindi, alla continua innovazione nell’ambito dell’assistenza sanitaria, costituisce una tappa rilevante del percorso finalizzato all’apertura del dipartimento di Emergenza-Urgenza e del Pronto Soccorso, e nello stesso tempo consente un ulteriore passo in avanti per una migliore fruizione dei servizi messi a disposizione dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Policlinico Vittorio Emanuele” di Catania sia da parte della popolazione sia degli studenti delle Scuole di Specializzazione delle Aree dei Servizi.

Autore
Foto del profilo di Redazione

Redazione

Your email address will not be published. Required fields are marked *