Revisione ed informatizzazione dei consulenti medici del Tribunale di Catania

Revisione ed informatizzazione dei consulenti medici del Tribunale di Catania

28 Marzo 2018 Redazione 0

Si è costituito il tavolo di lavoro che avrà il compito della revisione ed informatizzazione degli Albi dei consulenti medici del Tribunale di Catania. Erano presenti il Presidente di sezione del Tribunale, dott Mariano Sciacca, il Presidente ed il vice presidente dell’Ordine dei Medici, prof Massimo Buscema e prof Antonio Biondi, il funzionario giudiziario e responsabile del servizio Albiweb per il Tribunale, dott.ssa Valeria Pellicano, il dott. Simone Rossi ed il dott Fulvio Ventura, per il Formez. All’ordine del giorno dell’incontro che fa seguito alla firma del protocollo d’intesa tra il Presidente del Tribunale di Catania, dott Francesco Mannino e lo stesso Presidente dell’Ordine dei Medici, prof Massimo Buscema,  l’ Analisi dei criteri di classificazione delle specializzazioni mediche e la Valutazione dell’esperienza dei consulenti medici. Questi gli obiettivi da realizzare:
condividere i criteri di classificazione delle specializzazioni mediche – definire i criteri di determinazione dell’esperienza maturata e di documentazione della stessa – aggiornare le specializzazioni, secondo i criteri predeterminati, per i professionisti già iscritti.

Il Consiglio dell’Ordine dei Medici, attraverso il Presidente ed il Vice-Presidente hanno consegnato l’elenco delle 51 specializzazioni previste, così come previsto nell’allegato 2 del D.M. n. 720 del 29 settembre 2017 anche se si è discusso di eventuali aggregazioni di specialità ed in particolare Biondi e Buscema si sono riservati di valutare e comunicare in via definitiva le specialità da inserire nella piattaforma.
Il gruppo di lavoro si è poi confrontato circa l’opportunità di inserire un limite alle specializzazioni che potranno essere inserite su Albiweb. A tal riguardo, è stato individuato un numero massimo di specializzazioni pari a tre, ivi
compresa la specializzazione in medicina legale.

Sarà cura del professionista indicare la specializzazione primaria e quelle secondarie secondo un criterio ordinale di inserimento nella piattaforma. Per quanto riguarda la valutazione dell’esperienza dei consulenti medici, ai fini della individuazione dei parametri rilevanti per la valutazione dell’esperienza professionale, verranno valorizzati i seguenti indicatori:
• le pubblicazioni scientifiche
• gli anni di pratica professionale
• l’indicazione della casistica medica e operatoria
Il Consiglio dell’Ordine dei Medici sottolinea, in modo particolare, l’esigenza che venga valorizzata l’esperienza pratica e attuale del professionista, debitamente considerando che i Consulenti Tecnici sono chiamati ad esprimere valutazioni che investono altri loro colleghi con refluenze significative e, a volte, anche gravi sul loro percorso
professionale.

Autore
Foto del profilo di Redazione

Redazione

Your email address will not be published. Required fields are marked *